Passa al contenuto principale
Topic: Uscite in solitaria (Letto 21939 volte) Topic precedente - Topic seguente
0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Uscite in solitaria

solitarie perchè cualche volta mi piace farmi dei giri da solo,per mè una uscita minimo sono 150kl come o fatto stasera dalle 6 alle 8.forse perchè quando o incontrato il mondo motociclistico 5 anni fà  e non conoscendo nessuno mi sparavo 500 kl in solitaria con il falco e farlo ogni tanto mi fa bene al corpo e alla mente quindi squsate se ogni tanto
vi annoierò delle mie vicissitudini e senzazioni che mi da stà bestia di falco  :biker:

Re:solitarie

Risposta n. 1
Io spesso anch'io mi sparo qualche centinaio di chilometri se ho un po' di tempo a disposizione.
Dopo mi sento meglio, nel corpo e nella mente.
La chiamo "MOTOTERAPIA" e funziona.

In realtà ho iniziato un po' prima di Riccardo.
In montagna avevo conosciuto una splendida ragazza di Perugia.
Per un periodo sono andato a trovarla tutti i fine settimana, 180 km ad andare ed altrettanti per tornare.
Ovviamente con la mia Vespa GTr 125.
Mia nonna, con la saggezza delle nonne, una volta mi ha chiesto: "Ma di chi sei più innamorato, di lei o della Vespa?".
Era il 1973.

Re:solitarie

Risposta n. 2
anche io se non sono impegnato col mio lavoro, la domenica prendo il falco e, non avendo altri amici con moto, mi sparo lunghi giri in solitaria
devo dire che è la cosa più rilassante che mi possa capitare di fare, l'emozione di stare in silenzio sentendo solo il rumore del motore, non ha paragoni
la scorsa domenica ho fatto il giro della Lomellina, spingendomi sino al Po che passa silente nelle risaie desolate
300 km di smanettate in strade deserte
fulvio

Re:solitarie

Risposta n. 3
Fulvio,..... ma non potevi farmi un fischio, che giro sempre anche io da solo..... mondo cane.... :biker:

Buona :lamp: :lamp:

Re:solitarie

Risposta n. 4
lo farò sicuramente...........se cambi colore al tuo falco :banana: :banana:
fulvio

Prima uscita in solitaria

Risposta n. 5
Domenica 17 ho in programma di portare il falco a sgranchirsi un po', dal garage di mio fratello dove è attualmente parcheggiata al mio.....
detta così sembra una cagata, ma abitiamo a 200 km di distanza, tragitto Pisa - Grosseto, passando da Volterra (andata in treno, ritorno in moto).
Strada mai fatta, con moto ferma da un bel po' di tempo, e prima volta da solo, incrociate le dita e lunedì vi saprò dire come è andata, magari con un bel reportage.
A dire il vero mi sento un po' incosciente, però non vedo l'ora!!
In ogni caso aggiungerò qualche attrezzo in più al kit.....
e ovviamente andatura da passeggiata...
:biker: :lamp:

Re:Prima uscita in solitaria

Risposta n. 6
niente paura !!!! non e un drago inferocito  ;D è soltanto una moto  (o nientemeno?) 
potresti scattare qualche foto da farci vedere, tutto sommato si tratta d'un evento speciale  clap

:lamp: :lamp:

Re:Prima uscita in solitaria

Risposta n. 7
Oltre i normali controlli, un solo consiglio: un pieno di V-Power della Shell.
Tieni per una cinquantina di chilometri il regime del motore oltre i 5.500 giri/1' e ti accorgerai come pian piano si risveglia l'anima assopita.
:up:

Re:Prima uscita in solitaria

Risposta n. 8
Accetterò sicuramente il consiglio, infatti sembrerebbe per lo più tutto ok, ma ogni tanto da l'impressione che non "tiri"...

@raulytosniper: non ho mai pensato che il falco sputasse fuoco  ;D ;D spero solo che non mi faccia brutti scherzi per strada e che abbia voglia di camminare....  :gerg:

Re:Prima uscita in solitaria

Risposta n. 9
Sveglia alle 7:00 (ebbene si, anche di domenica ma la reazione alla sveglia stavolta è ben diversa), colazione, una rassettata veloce e via alla stazione a prendere il treno.
Saranno passati 15 anni dall'ultima volta che ho preso un treno, un tuffo nel passato, le ferrovie infatti sono rimaste le stesse, perfino l'acidità dei controllori non è cambiata (in effetti li capisco, fanno un bel lavoro di merda).
Arrivo a Pisa, nemmeno saluto, sistemo le mie cose, occhiata generale al Falco e via alla ricerca del distributore Shell più vicino per dar retta al consiglio di Savi_nero (i saggi sono una risorsa!).
Pieno! ... 13 euro!!!! Penso che rifaró benzina presto.
Via 1-2-3-4-5 su un bel rettilineo, torno in 3 per tenere i giri allegri, e via per un po'.... Vai il 650 ora è sveglio e si sente!!!
Allora decido di non fare l'Aurelia e passo da Casciana Terme verso Cecina, colline, curve, allunghi, panorama e caldo, tanto... Una meraviglia.
Mi fermo per capire dove sono e se sto andando nella direzione giusta, tutto ok, riparto.... Anzi no! La prima non entra, la seconda nemmeno e il display non indica niente, por%$£¥$!!
Mollo la frizione, la ritiro e tutto torna normale, prima ingranata e via!!! Mah...si vede che anche il cambio aveva bisogno di sgranchirsi.
Arrivo a Cecina e visto che a parte quel piccolo intoppo il Falco era bello in forma decido di lanciarmi sull'Aurelia semi deserta.
Tiriamogli un po' il collo...... Aaaalt, molla il gas, non so se sono le gomme (intatte ma credo datate) o le sospensioni posteriori morbide, ma basta un minimo scalino lungolinea dell'asfalto o un tratto appena sconnesso per darmi quella odiosa sensazione di "fluttuare" a destra e sinistra. Quindi mi pianto a 100 e se ne riparla a casa. Il resto del viaggio procede liscio, arrivo a casa meno stanco di quando prendo lo scooter per fare 10 km.... Gran moto.... Ah già la benzina..... Bohhh e chi se la ricordava, ho fatto un rabbocco di 7 euro sotto casa giusto per lasciare il serbatoio pieno, non ci credevo!!
Purtroppo non sono riuscito a fare foto perchè il maledetto I-phone dovrebbe imparare qualcosa sui consumi dalla nighthawk, il viaggio di andata in treno è bastato a polverizzare la batteria!!

Re:Prima uscita in solitaria

Risposta n. 10
 clap clap bravissimo ! sono contento che hai abbandonato il gruppo dei "senzamoto" per passare  al gruppo "sonofelice"
non scordare le foto, per domani l'iphone sarà già carico  ::)

Re:Prima uscita in solitaria

Risposta n. 11
Bene L.stino, tutto bene quello che inizia bene.
Gli ammortizzatori posteriori del nighthawk, sono datati e non rigenerabili. Come tutti quelli di una certa età, anche loro sono diventati mosci!
Le gomme devono essere nuove e non d'epoca.
Poi non ci scordiamo che se montiamo l'orribile (ma comodo) bauletto posteriore, superati i 100 km/h l'avantreno con il vento si alza. In parte possiamo appesantirlo con i pesetti sulle manopole e, sarà l'effetto placebo, sembra dare dei benefici tangibili.

Re:Prima uscita in solitaria

Risposta n. 12
Non monto il bauletto, però ogni tanto, qualche sfarfallamento all'anteriore si sentiva, soprattutto come ho detto sui cambi di asfalto, eh si credo proprio che siano gli ammortizzatori posteriori allora. :banghead:

Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 13
oggi giro tranquillo ,devo dire che ogni volta che mi porta a spasso è una soddisfazione e non mi stanca mai mi da sempre quella senzazione di appagamento con quel motore fluido, quei pochi  ammo,pochi freni telaio così così però mi fa sentire parte di lei,forse perchè è più facile portarla al limite rispetto a moto più moderne non è facile spiegare le senzazioni




Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 17

questa è per savi


ciao @ricc, :hallo:
alla fine sono uscito anche io, nel pomeriggio... con un amico sono andato al passo S.Marco.... c'era un tizio con un Guzzi V7 sport diceva di aver dato la biada ad un Kava 900..... e di aver mollato solo dopo esser arrivato a 230 km/h.....
Sul passo faceva un freddo boia.....

Buona :lamp: :lamp:

Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 18
Bravissimo Riccardo! belle le tue  foto  :biker:


Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 20
che ciaveva quel v7 il nos!!


Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 22
non sai cosè il nos?neanche io ma è una specie credo di propano che si mette in un secondo serbatoio ecc..capito. poi un v7 originale a230 non ci arriva neanche in discesa magari quello del900 si stava facendo la sua passeggiata sai anchio una volta con il falco o superato un gsx 1000 r ma si vedeva lontano un kl che chi lo guidava non era capace.morale di solito chi si vanta è un mezzo brocco :biker:

Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 23

non sai cosè il nos?neanche io ma è una specie credo di propano che si mette in un secondo serbatoio ecc..capito. poi un v7 originale a230 non ci arriva neanche in discesa magari quello del900 si stava facendo la sua passeggiata sai anchio una volta con il falco o superato un gsx 1000 r ma si vedeva lontano un kl che chi lo guidava non era capace.morale di solito chi si vanta è un mezzo brocco :biker:


Un Guzzi V7 a 230 ???:coollaugh: :coollaugh:  sicuramente parlava di °C  perche di  Km/h ne farà si e no  180, con 50 cavalli dove vuoi che vada?
il NOS è una sovralimentazione di protossido d'azoto che per qualche secondo fornisce un incremento di potenza di oltre il 150%, dico per qualche secondo
perché applicato su un motore normale un botto di potenza di questa portata distrugge tutto, ovviamente non è soltanto una bomboletta applicata al
condotto dell'aspirazione, dietro ci va tutto un impianto particolare, costa lira di Dio e l'uso stradale di questo dispositivo è vietato dalla legge.

Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 24
ecco si quello volevo dire"nos so gnente"  ;D

Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 25
ieri o rotto gli indugi o fatto un giretto in moto ma non con il falco. credevo peggio la fatica è salire e scendere poi in sella si va :lamp:

Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 26
E .... [move]vai[/move]

Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 27
grande Riccardo :cin:
fulvio

Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 28
fooooorte!  :cin:   complimenti Riccardo!

Re:Uscite in solitaria

Risposta n. 29
Grande il mitico torna in sella  clap